Signore. Ugo Morino - Italiana

  • Group: di 02 persone
  • Nome del viaggio: Vietnam e Angkor
  • Data: Viaggio dal 30/04/2014 al 14/05/2014
Scrivi a Signore. Ugo Morino
  • ugo.morino@...
  • Nascondiamo l'indirizzo email mittente reale Signore. Ugo Morino per proteggere la propria privacy.
 

1 maggio 2014 – 15 maggio 2014
Si e' partiti dalle montagne dalle cime di neve e ci si trova, qui a Siem Reap, in una pianura sfolgorante di verde: la distanza e' abissale e il caldo tropicale.
Per tre giorni dediti a stupefacenti, superbi templi emergenti dalla giungla. Non è solo l’architettura a meravigliare, è ciò che in cui si trova immersa : verde lussureggiante intricato verde di palme e verzura. Insieme rendono agli occhi immagini indimenticabili. Tre giorni vorticosi e la bellezza di forme, strutture e colori varianti ad ogni angolo: può essere il caldo ma non solo se in qualche momento percepivo una sensazione di languore-svenimento
Abbiamo visitato un centro di ragazzi con handicap lievi o orfani o muti che lavorano la pelle di bufalo per creare oggetti artistici. C’è anche questo in Cambogia. Grazia, un saluto che pare una preghiera di un prossimo incontro, cortesia, mitezza. Abbiamo fatto “mille” scalini per salire sul Baphuon e abbiamo bevuto un litro d'acqua per riprenderci all'ombra di un albero di tek
La sera con un remork fino a Pithnou street : per un paio di sere abbiamo cenato a Le Malraux. Scoperta sorprendente della cucina khmer.
Tutto quanto si presta perché ci si adatti facilmente al caldo tropicale di Siem Reap: mattino con cielo sereno poi poche nuvole bianche : una sola pioggia improvvisa.

  
Hue', antica capitale.
Sera. Pioggia molto fine. Giornata di viaggio provenienti da Hoi-an piccola cittadina nel cui centro ancora sorgono le vecchie gialle case coloniali francesi. Pare che tutti concordino che qui si possa ritrovare il clima originale del Vietnam prebellico. Molto fascino, sinceramente, un piccolo gioiello. 
Abbiamo lasciato alle spalle la Cambogia il cui incanto comincia ad essere ruminato e ad affiorare.
Si vede, si guarda , si fotografa ma non si ha il tempo per turisti d'assalto come noi a sedimentare l'immensita' del dono che si ha negli occhi. Abbiamo visto cose che gli umani creavano e in Italia ancora dovevano nascere i Comuni.
Poi ci sono i particolari: la ripetitività' del mio piatto prediletto (chicken and rice), caldo umido, pomeriggio nuvoloso, aria condizionata che ti bracca inaspettata.
Della vista e' il senso più' usato : chissà' cosa rimane sulla retina e quanto nella memoria? Luoghi, costruzioni, stili architettonici, paesaggi, colori tutto e' nuovo. 
Eppure qualcosa che in altri luoghi somiglia a gia' visto, aleggia incerto.
Il profumo e' difficilmente definibile : mixed everytime con un vago alone di dolciastro che tutto pervade. L'umido che odore ha? Ci sono fiori mai visti e mai annusati.


Gli odori forti del mercato

I suoni si sovrappongono : delle mille motociclette al vociare delle persone con una lingua cantilenante e frammentaria. Il silenzio delle pagode, lo sciabordio del fiume, gli uccelli. le cicale in concerto
Si possono toccare le tazze di porcellana, l'arenaria grigia; il sudore. Si possono toccare le mani l'una all'altra per un saluto. L'inchino appartiene ad un ' altra categoria.
La sensazione e' forte e rimarra'

Scrivo da Hanoi, bella , calda , ammaliante , seducente come un'amante francese. Abbiamo passeggiato nella old town cercando di non farci ammazzare nell'attraversare la strada. I 5 sensi sono stati messi alla prova. Tempo grigio, senza ombre. I palazzi fatiscenti della dominazione coloniale francese sono il passato che si scontra con l'avanzare di un popolo giovane che non so quanto ami questa bandiera con la falce e il martello che a me personalmente riempie di gioia

 
Scrivo da Sapa, in montagna, dopo un viaggio notturno in treno, rumoroso e quindi poco dormiente.
Abbiamo visitato due villaggi a piedi, tra le risaie a terrazza e donne di etnia Moi che ci seguivano per venderci materiali. Sole. Quale scenografo è stato ingaggiato per montare ciò? Natura meravigliosa. Paesaggio da cartolina. Ma quelli che lavorano, laggiù, con le gambe nell’acqua, la pensano come noi?
Ancora la seducente Hanoi: del tempio della letteratura dove i giovani si recano dopo aver raggiunto il loro titolo di studio. Molte giovani belle, magre con il loro abito tradizionale bianco lungo con due bande oscillanti al vento. Poi il museo etnografico, estremamente interessante. Il mausoleo di Ho Chi Minh da fuori , meno male. Il quartiere francese con le ville color giallo pallido. Ancora un breve giro nella città' vecchia. Siamo frastornati e torpidamente lieti di essere qui
12 maggio 2014
Si arriva alla baia di Halong. Durante il viaggio si parla con Hue,' un molto gentile giovane: la nostra guida. Apprezzabilissimo sotto tutti i punti di vista: preparato, mai invadente, disponibile, manco a dirlo: facilmente sorridente. Ci imbarchiamo insieme ad un folto gruppo di francesi modicamente piu' anziani di noi. Su un barcone dove e' imperativo indossare il salvagente. Ci trasbordano fino alla nostra nave. Abbiamo il tempo di sistemare gli zaini in cabina e quindi ci accomodiamo per il pranzo: intanto la "giunca" parte e inizia ad attraversare la baia. Noi siamo seduti a pranzo che prevede molte portate! Sono piuttosto nervoso. Mi alzo continuamente. Quando il pranzo e' finito la nave si ferma perchè' ci sarà' la visita alla grotta della sorpresa. Noi decliniamo l'invito e rimaniamo con pochi altri a leggere sulla tolda e ammirare il paesaggio. Poi c'e' la gita alla spiaggia e va bene. Bagno nella baia di Halong. Come back to the ship for the happy hour. Dopo i francesi si dileguano per la doccia e il vestito per la cena. Finalmente c'e' silenzio e c'e' il tramonto. Quiete, lieve brezza, i colori che cangiano, una barca trascorre nella luce. Non penso a nulla. Sono vuoto. Piacevolmente vuoto. Cena. Fuga in cabina. La notte ha poche stelle anche per l'inquinamento luminoso degli altri battelli ormeggiati poco distanti.
Il giorno successivo navigazione in un antro circondato da alti picchi
Rimane comunque lo stupore di quanto la natura abbia potuto combinare in questo angolo di terra. Rocce di ogni forma affioranti da un mare calmo e bruno. Disegno di forme che mutano al tuo muoverti. Si sovrappongono, sfumano in lontananza, cambiano colore secondo la luce che penetra. Non c'e' altro se proviamo ad escludere il turismo battellifero: mare immoto, rocce su cui crescono piante che si offrono al vento, silenzio, una barca di pescatori che scivola lenta, il sole che scrive bagliori sull'acqua
Ultimo giorno in attesa dell’aereo: quanti long-drink, quanta soda-water avra' bevuto Michael Caine durante le riprese di “A quiet American”? Scrivo e sto sorseggiando un passion-lime juice, Siamo usciti nel vortice del traffico badando ad attraversare lentamente in modo che le moto ti evitino. C'e' il sole. La temperatura intorno ai 35 gradi. Ci dirigiamo verso Trang Tien dove si trovano alcune librerie.
Cammino senza macchina fotografica. Guardo la gente che sui marciapiedi vive. Davanti al proprio piccolo negozio. Semplicemente seduta su piccoli sgabelli, beve, fa colazione con noodles e brodo, chiacchera, fa la spesa: insomma la vita scorre normale come tutti i giorni. Per lo più' si sta fermi, chi si sposta lo fa in moto. Sto fermo per sentire meno il caldo che sale durante il giorno. Chi ha un riscio' tenta di chiamarci. Rumore, clacson, odori penetranti che svaniscono o si sovrappongono ad altri. Alcuni uomini giocano, altri fumano e bevono te verde, chi va in moto può' consultare facilmente il proprio smart-phone. Cosa capisci di questa vita che ti sta scorrendo intorno? Dove vanno? Come fanno a stare così accovacciati? Sono felici ? Ti sorridono. Sono cortesi. Sono cerimoniosamente cortesi. Vivono in case per lo più' molto piccole e probabilmente disadorne e talvolta dísordinate. Case strette, con un balcone adornato di piccole colonne, e le stanze si susseguono in lunghezza.
Non ho parole , si dice , dinanzi a qualcosa che vedi e suscita stupore, ammirazione, sorpresa. Sorpresi dalla bellezza e dall’incanto di un viaggio incancellabile.
Non si puo' parlare delle cose che non vedi.
Ci siamo presi cura di noi stessi. Un viaggio che ci terrà sollevati di qualche centimetro da terra per chissà quanto tempo.
Grazie Ms Thu Trang
A presto

Franca Lupano - Ugo Morino

 

                                                                          PROGRAMMA DETTAGLIATO


Giorno 01. Mer 30 Aprile 2014 : Phnom Penh - Siem Reap Arrivo (-) |  Guida e l'autista

Arrivo all’aeroporto di Phnom Penh, aspettare il volo di collegamento verso a Siem Reap. Arrivo a Siem Reap, incontro con la Guida d’Asiatica. Trasferimento in centro città e sistemazione in hotel. Giornata libera per riposarvi oppure per fare una prima scoperta della città. Pernottamento in hotel
 
Giorno 02. Gio 01 Maggio 2014 : Siem Reap - Banteay Srei - Rolous - Siem Reap (B, D) |  Guida e l'autista
Dopo la colazione, si inizia con la visita del sito archeologico di Hariharalaya, la città pre-Angkoriana che fu sede dei Re Khmer del IX secolo. In questo luogo, oggi noto come Rolous, possiamo ammirare templi edificati con tecniche più rudimentali e primitive rispetto ad Angkor, ma ugualmente cariche di fascino. Nel IX secolo l’arenaria non era ancora utilizzata e sia l’imponente tempio Preah Ko che il piccolo Lolei presentano torri interamente edificate in mattoni. L’attrazione maggiore di Rolous è però costituita dal mastodontico Bakong, un “tempio montagna” la cui ripida piramide a cinque gradoni si erge al centro di un largo canale che la circonda.
Nel pomeriggio, visita dei tempi del Banteay Srei: quasi il sito preferito di tutti. Il fascino speciale di questo tempio è la sua dimensione compatta, notevole stato di conservazione, e l'eccellenza della scultura decorativa che. Banteay Samre: le sue mura in pietra arenaria rosa sono decorati con sculture e bassorilievi, che sono tra i più affermati Angkor ha da offrire.
Pernottamento in hotel.
 
Giorno 03. Ven 02 Maggio 2014 : Siem Reap - Angkor Thom - Angkor Wat - Siem Reap (B) |  Guida e l'autista
Mattino, visita di Angkor Thom (La Gran Città). Dal portale del Sud, passeremo per il famoso Bayon del 12 & 13o secolo, dedicato al buddismo, composto di 54 maestose torri alle 216 facce di Avalokitesvara. Visita dellaterrazza degli Elefanti, lunga 350m, dove si svolgevano le udienze reali e le cerimonie pubbliche; la terrazza del Re Lepproso, piattaforma del XII° S., con le moltitudine ed ammirevoli figure scolpite di Apsara; Phimean Akas (il palazzo celeste), una piramide a tre livelli che rappresenta il monte Méru.
Nel pomeriggio, scoperta del meraviglioso tempio di Angkor Wat, iscritto al patrimonio mondiale dell'umanità dell’Unesco, con le sue torri slanciate ed i suoi bassorilievi straordinari. E’ uno dei più straordinari monumenti mai concepiti dall’essere umano, eretto al XIIo secolo (1112 – 1152) in onore di Vishnou.
Pernottamento in hotel
 
Giorno 04. Sab 03 Maggio 2014 : Siem Reap - Grand Circuito - Piccolo Circuito - Siem Reap (B) |  Guida e l'autista
La mattina, visita dei tempi del Grand Circuito con Prè Rup datato del Xo secolo, Mébon del Xo secolo, tempio induista, sorti sull'isola centrale di Baray Orientale; Ta Som, tempio buddista costruito alla fine del XIIo secolo;Neak Poan (Negas slanciato) formato da un baccino quadrato, circondato da altri quatro piccoli baccini, e Preah Khan (spada sacra) icastrato dagli alberi rampicanti.
Nel pomeriggio: visita sul « Piccolo Circuito » : Takeo, Ta Prohm, Banteay Kdei, Terrazza di Sras Srang,Prasat Kravan. Pernottamento in hotel
 
Giorno 05. Dom 04 Maggio 2014 : Siem Reap - Da Nang - Hoi An (B) |  Guida e l'autista
La mattina, tempo libero prima di trasferimento in aeroporto solo con l’autista per il volo verso Da Nang. Arrivo a Da Nang, incontro guida e autista partenza ad Hoi An. Sistemazione all’hotel e tempo libero per prima scoperta della citta`. Pernottamento in hotel.
 
Giorno 06. Lun 05 Maggio 2014 : Hoi An Visita (B) |  Guida e l'autista
Mattino, visita la città di Hoi An, iscritto al patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco. Visita dei principali siti come il Ponte Giapponese, il Tempio Cinese, l'antica casa di Phung Hung, il mercato, il porto, la pagoda di Phuc Thanh la pìu vecchia pagoda di Hoi An ( 1454) eretta da un monaco cinese.
Nel pomeriggio, tempo libero per le attività personali. Pernottamento in hotel.
 
Giorno 07. Mar 06 Maggio 2014 : Hoi An - Terra Santa di My Son - Da Nang - Hue (B) |  Guida e l'autista
Dopo la colazione, escursione alla “Terra Santa di My Son”, un’assieme di templi e di santuari in rovina edificati à circa 30 Km di Hoi An. Questo luogo, che fu la capitale del regno Cham dal V° al XIII° secolo, vi darà un’idea della storia gloriosa della cultura maleopolinesiana dei Cham.
Poi, partenza verso Hue, passando sulla " Strada mandarina " via il " Colle delle Nubi " da dove si può ammirare Da Nang e i suoi dintorni. Sosta per visitare Monte di Marmo a Da Nang prima di arrivare ad Hue. Arrivo ad Hue, sistemazione in hotel. Tempo libero per la prima scoperta della citta. Pernottamento in hotel
 
Giorno 08. Mer 07 Maggio 2014 : Hue - Villaggio di Thuy Bieu (B, L) |  Guida e l'autista
Mattino accoglienza al vostro hotel e partenza per la visita del Cittadella Proibita e il mausoleo di Khai Dinh. In seguito imbarco su un sampano tradizionale per un'escursione sul Fiume dei Profumi verso la pagoda Thien Mu (pagoda della Signora Celeste). Sosta per visitare questa bella pagoda, costruita nel 1601, la pìu vecchia e simbolo della città di Hue. Continuiamo verso il vilaggio Thuy Bieu.
Dopo pranzo, una piacevole escursione in bicicletta nel vilaggio vi permetterà una scoperta delle attività della vità degli abitanti locali.
Unpó di riposo: un bagno ai piedi in una macerazione d'acqua calda e piante medicinali, si tratta di una pratica terapeutica tradizionale. Fine pomeriggio, in macchina, trasferimento di ritorno alla città. Pernottamento in hotel.
 
Giorno 09. Gio 08 Maggio 2014 : Hue - Ha Noi (B) |  Guida e l'autista

Dopo la colazione, tempo libero prima di trasferire all'aereoporto di Hue con solo l'autista per il volo verso ad Hanoi. Arrivo ad Hanoi, guida e l'autista vi portano all'hotel. Sistemazione all'hotel poi, tempo libero per la prima scoperta` personale nella citta`. Pernottamento in hotel.
 
Giorno 10. Ven 09 Maggio 2014 : Ha Noi Visite - Lao Cai (B) |  Guida e l'autista

Giornata completa dedicata alla visita dell'attuale capitale del Vietnam: il tempio della Letteratura (costruito nel 1070) dedicato a Confucio ed ai Letterati ed presentava la prima università nazionale reale del Vietnam nel 1076 , il Mausoleo di Ho Chi Minh ( chiuso tutti i lunedì e venerdì) - l'esterno e la sua palafittata, pagoda su una colona.
Nel pomeriggio, visita del museo Etnografico (chiuso tutti lunedì ) e , in fine pomeriggio, un giro attorno il lago Hoan Kiem soprannominato della Spada Restituita poi visita il tempio di Ngoc Son. In serata, trasferimento alla stazione di Hanoi per il treno notturno a Lao Cai. Pernottamento in treno. Cabina climatizzata comoda.
 
Giorno 11. Sab 10 Maggio 2014 : Lao Cai - Sa Pa (B) |  Guida e l'autista
Il treno arriva a Lao Cai presto, trasferimento a Sapa, attraverso una interessante strada di montagna. Opportunità di fare delle belle fotografie. Sapa fu il luogo di villeggiatura dei francesi durante il periodo coloniale Sapa non è solamente un luogo idéale per rilassarsi grazie al suo clima moderato ed ai bellissimi paesaggi di montagna, ma è un importante luogo di habitazione delle tribu montagnarde che si istallarono principalmente ai piedi del Monte Fan Xi Pan (il più alto dell’Indocina : 3143 m.)
Arrivo a Sapa, dopo la colazione, visita il mercato di Sapa, la catedrale, escursione nella valle Muong Hoa verso i villaggi Lao Chai del H'Mong Nero e Ta Van del Dzay, paesaggi superbe di risaie in terrazzo. Pomeriggio, salire su monte di Ham Rong per ammirare la bellezza della natura e della citta`. Pernottamento in hotel
 
Giorno 12. Dom 11 Maggio 2014 : Sa Pa - Mercato di Bac Ha - Lao Cai - Ha Noi (B) |  Guida e l'autista
Dopo prima colazione presto, trasferire a Bac Ha per visitare del mercato multietnico di Bac Ha che ha luogo le Domeniche. Colore dominante il rosso dei H’Mong Munticolori (chiamati anche H’Mong a fiori). Escursione in barca sul fiume di Chay visita delle grotte e i villaggi dei Tay. Trasferimento a Lao Cai per il treno di notte a Hanoi. Pernottamento in treno. Cabina climatizzata comoda.
 
Giorno 13. Lun 12 Maggio 2014 : Ha Noi - Ha Long (B, L, D) |  Guida e l'autista

Arrivo a Hanoi molto presto, circa alle 5, avrete una camera alberghiera per rilasciarvi e fare la doccia. Dopo la colazione, partenza per la Baia di Halong (Vinh Ha Long) avrete occasione di ammirare lo splendido panorama della campagna. Arrivo a Vinh Ha Long in fine mattinata. Imbarco sulla giunca per la crociera nella Baia di Halong. Visita delle grotte rese misteriose per le leggende e l’immaginazione dei locali. Deliziosi pranzo e cena a base di pesce e frutti di mare sulla giunca. Pernottamento a bordo della giunca cabina privata confort
(Il senso del itinerario dipende sia dalla giunca utilizzata sia dall'altezza del mare - guida comune in inglese/francese sulla giunca)
 
Giorno 14. Mar 13 Maggio 2014 : Ha Long - Ha Noi (B) |  Guida e l'autista
Mattino, dopo un tè o caffè, Lasciamo la nostra giunca e con dei sampani partiamo per la visita delle grotte famose. In fine mattinata ritorno a Hanoi. Arrivo ad Hanoi, trasferire al centro per godere lo spettacolo di marionette sull'acqua. Pernottamento in hotel
(Il senso del itinerario dipende sia dalla giunca utilizzata sia dall'altezza del mare - guida comune in inglese/francese sulla giunca)
 
Giorno 15. Mer 14 Maggio 2014 : Ha Noi Partenza (B) |  solo l'autista
Dopo la colazione, tempo libero per fare acquisti prima del trasferimento all’aeroporto per la il volo di rientro in Italia. La camera è in vostra disposizione fino al mezzogiorno

                                                                   FINE DEI SERVIZI

 

X

Buongiorno! Grazie per il tuo ritorno su questo sito. Non perdere codice voucher per ricevere una cena gratuita!

Fai clic su « MI PIACE » per riscattare il codice voucher

#